Noa Nuvia - Travenzoli and friends gruppo folk ligure

Vai ai contenuti

Menu principale:

Noa Nuvia

Gianfranco Travenzoli > Dialettale 1

Noa Nuvia.


in questa splendida canzone il Travenzoli racconta (perchè si capisce benissimo che la canzone è un resoconto del suo vissuto giovanile) di un marinaio che al tramonto, dopo una giornata di duro lavoro, a bordo della nave, riflette sulla sua vita appena trascorsa. I suoi pensieri vanno alla sofferenza della madre o delle madri che hanno figli per mare, si sofferma sui giochi di luce della nave che chiazzano il pagliolo (superfice calpestabile in senso esteso il ponte) sulla l'irreale luce lunare che riempie il cuore di nostalgia. Su tutto ciò incombe la Macaja, condizione di mancanza di vento e umidità elevata che formano una cappa soffocante. Tale condizione induce, nell'immobilità della bonaccia, a considerazioni nostalgiche e sentimentali. Ottima canzone pregna di significati poetici.

Coro: Ferma il timone c'è macaja sul mare, un soffio di vento e riprende a rollare.
guarda la sera la sera sul mare un lampo al largo la luce sul pagliolo si stringe là il sole
c'è macaja sul mare si stringe  il tuo cuore e ripiglia a rollare,una lacrima sul mare, quanti uomini sono stati pianti quante lacrime di madri che ci sono volute sono gocce del mio mare e per questo sono salate ho sofferto e sò cos'è la pietà Coro: Ferma il timone c'è macaja sul mare, un soffio di vento e riprende a rollare. Coro: Ferma il timone c'è macaja sul mare, un soffio di vento e riprende a rollare.
riposano a quest'ore le barche sul molo, la luna risplende la luce al pagliolo il salino ti brucia la pelle dal sole alla sera brillante e riprendo a rollare per guardare dai boccaporti quando si allontanano i porti
il rollio della nave salpa a prendere il mare perchè quando il magone si accosta alla tua porta e ti rompe il cuore e tu vedi piangere il cielo Coro: Ferma il timone c'è macaja sul mare, un soffio di vento e riprende a rollare. Coro: Ferma il timone c'è macaja sul mare, un soffio di vento e riprende a rollare.
a diciott'anni sono scappato e di lì mi sono imbarcato avevo ancora nelle orecchie le storie di mio padre
erano storie di marinai anche belle per un ragazzo ma ho scoperto sulla mia pelle la verità
Coro: Ferma il timone c'è macaja sul mare, un soffio di vento e riprende a rollare.
Coro: Ferma il timone c'è macaja sul mare, un soffio di vento e riprende a rollare.
e trovarmi sopra il ponte e guardare verso il tramontocon la prua a dritta e la rotta contro il cielo
e cercare all'orizzonte le risposte per il mio cuore che cercavo sino da quando ero un bambino  
Coro: Ferma il timone c'è macaja sul mare, un soffio di vento e riprende a rollare.
Coro: Ferma il timone c'è macaja sul mare, un soffio di vento e riprende a rollare.

              (by Travenzoli and friends)











 
Cerca
Torna ai contenuti | Torna al menu