Te vurie parla - Travenzoli and friends gruppo folk ligure

Vai ai contenuti

Menu principale:

Te vurie parla

Gianfranco Travenzoli > Dialettale 2

Te vurie Parla.
(Vurie parlate.)


"ecco questa è proprio una bellissima canzone che tocca  il cuore a chiunque. E' la storia di due fratelli uno dei quali  ricorda con dolcezza i bei momenti passati da bambino assieme all'altro fratello, ma ricorda anche che ad un certo punto le vicende della vita lo hanno portato ad allontanarsi dalla famiglia, vicissitudini che possono portare i fratelli a perdersi di vista e a non vedersi più per decine d'anni, covando anche del rancore per questo fatto e... nessuno dei due vuol fare il primo passo. L'introspezione sentimentale e nostalgica di uno dei due che si rammenta delle belle cose vissute assieme dei profumi e dei gesti affettuosi della madre, del profumo di tabacco e di mare del padre scomparso, lo fanno riavvicinare all'altro fratello, giusto in tempo sul viale del tramonto..."

Fratello ti vorrei un poco parlare, cercare di capire quei tempi sul molofratello tu giocavi con me sui gradini di casa tra i vicoli di Prè  fratello belli sporchi e sudati c'è la madre che ci guarda, è meglio scappare                                 
lì fra i truogoli e i bacili, la madre strofina i panni sulla piastra, al sole fratello ti vorrei un poco parlare, siediti un poco sulla riva del mare padre ti racconterei poi di me, ma tu sei partito fra le onde del cielo
poi sei cambiato poi ti sei accasato e poi non ti ho visto più in casa poi sei cambiato, poi sei cresciuto e poi non ti volevo parlare  madre scaldami ancora, stringimi al cuore e fammi sognare padre ti vorrei vicino, sentire quell'odore di fumo e di mare poi sei cambiato poi ti sei accasato e poi non ti ho visto più in casa
poi sei cambiato, poi sei cresciuto e poi non ti volevo parlare fratello metti una mano sul tuo cuore, guarda questi carrugi e scaldati al sole fratello l'invidia e la rabbia, andiamo a casa che ti voglio parlare
poi sei cambiato poi ti sei accasato e poi non ti ho visto più in casa poi sei cambiato, poi sei cresciuto e poi io ti volevo parlare poi sei cambiato poi ti sei accasato e poi non ti ho visto più in casa poi sei cambiato, poi sei cresciuto e poi io ti volevo parlare       

                                           (by Travenzoli and friends)










 
Cerca
Torna ai contenuti | Torna al menu