U cian de S.Andrea - Travenzoli and friends gruppo folk ligure

Vai ai contenuti

Menu principale:

U cian de S.Andrea

Gianfranco Travenzoli > Dialettale 2

U cian de s.Andrea
(sul piano di S.Andrea)


Appena finita la guerra fra case in rovina  causa i bombardamenti alleati, sul piano di S.Andrea (chiamato così perchè facente parte dell'area del chiostro di S.Andrea posto sul retro della casa di Colombo), piano situato alle spalle di Porta Soprana, diventato luogo di ritrovo  di delinquenti di tutte le risme,  in quel luogo agivano (oltre ai rivenditori di refurtiva), novelli truffatori  che tramite il gioco delle "tre tavolette"  e con l'aiuto di "compari" e "signorine allegre" spennavano i malcapitati di turno. I poveracci oltre che "mazziati" dai truffatori, venivano poi "mazziati" anche dalla moglie quando ritornavano a casa senza soldi. Chì conosce Genova e quei periodi sà che se ne sono rovinati un sacco di  quei "pollastri". Sul piano di S.Andrea con in mano un paio di dadi tra gente di ogni risma anche Vittorio è lì a giocare, stai attento volpacchione che ti lasceranno solo con le mutande ma sul  piano di S.Andrea c'eri andato solo a prendere un caffè Ahi ahi ahi ahi-... C'è un tipo che ti guarda e che sembra un biscazziere fà il gioco delle tre carte  su di un banchetto di carta non lasciarci il portafogli, pensa un poco a tua moglie che è in casa con il bastone... e prendiamoci il caffè
Ahi ahi ahi ahi-... C'è una mano di dadi in corso, corbezzoli quanti soldi era tutto preparato, come un pollastro ti ci sei cacciato non ti mettere a puntare, la tua sorte può cambiare ti fanno vincere una partita per poi spellarti meglio  Ahi ahi ahi ahi-...  
C'è di tutto come a Genovati dicevano per farti abboccare "signorine" mezze nude per potertela spassare fra le case bombardate eri già lì con i pantaloni in mano, poi fumi e corri nella piazza... e prendiamoci il caffè Ahi ahi ahi ahi-... Sul piano di S.Andrea con in mano un paio di dadi la tua vita è cambiata con solo dieci mani poi torni sconsolato a prendere la strada di casa, se tua moglie ti scopre ti butta dalle scale Ahi ahi ahi ahi-... O Rosalba fammi entrare, te lo giuro non lo faccio più ho bevuto solo un poco perchè il contante mi hanno rubato mentre salivo sul tram, era dietro di me che mi frugava nella mia tasca sotto il vestito... e prendiamoci un caffè
Ahi ahi ahi ahi-...
         
                                                         (by Travenzoli and friends)




 
Cerca
Torna ai contenuti | Torna al menu